Comunicati Stampa

Il Consiglio comunale di Valtournenche si è riunito mercoledì 25 agosto 2021 e si è aperto con l’approvazione dei verbali della seduta precedente.

Il Consiglio ha quindi approvato la seconda variazione al Bilancio di previsione 2021/23 e al relativo Documento unico di programmazione. L’assessore Elisa Cicco ha illustrato il documento ed evidenziato: 

  • maggiori entrate correnti per trasferimenti regionali e statali a copertura di minori entrate tributarie per 943.745,51 euro
  • minori entrate per riduzione Tari alle attività commerciali per 451mila euro
  • maggiori entrate in conto capitale da Cva per la realizzazione della Balconata del Cervino mountain bike e per il rifacimento della passerella di attraversamento condotta forzata in località La Venaz  (72mila euro)
  • maggiori spese correnti per 604.873 euro: 40mila euro servizi legali, 125mila per acquisto carburante da riscaldamento, 80mila euro per la Coppa del Mondo di Snowboardcross, 70mila euro per l’incremento del capitolo destinato allo sgombero neve, 32mila euro per il buono sport per gli alunni delle scuole, 150mila euro per le manifestazioni invernali e 107.873 euro per variazioni fra capitoli
  • 171.500 euro di minori spese: 40mila per il servizio Cervino bus inverno 2020/21, 125mila euro sulla gestione del calore e 6.500 euro per variazioni fra capitoli 
  • maggiori spese in conto capitale per 223.500 euro: 40mila per l’acquisto di un automezzo per la Polizia locale, 35mila per viabilità e infrastrutture stradali, 28.500 per manutenzioni straordinarie ad acquedotto e fognatura, 70mila per il rifacimento della passerella sulla condotta forzata alla centrale di Maën, 35mila per lavori alla Maison Pompier
  • minori spese per 85mila euro sono generate dai risparmi su incarichi professionali (73mila euro) e 12mila dai risparmi su acquisto di macchinari. 

Il bilancio 2021 pareggia ora su 23.193.134 euro.

L’assessore Chantal Vuillermoz ha specificato che il buono sport sarà accessibile ai bambini che frequentano la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado. Potrà essere speso per lo svolgimento di attività ma anche per l’acquisto di dotazioni e attrezzature. Non appena predisposto, il Regolamento sarà inviato a tutte le famiglie.

È seguito il riconoscimento di legittimità di debiti fuori Bilancio. L’assessore Cicco ha spiegato che si tratta di due debiti: uno per la pulizia della scalinata che - dalla chiesa di Breuil-Cervinia - va alle funivie (effettuato da qualche tempo ma senza che gli uffici avessero ancora perfezionato la pratica) e il secondo per l’intervento effettuato da un privato - in emergenza e dunque non prevedibile - in occasione dell’incendio di aprile alla partenza dell’ex pista di bob. 

I successivi tre punti hanno riguardato attività da svolgersi a Breuil-Cervinia. 

Approvato studio di fattibilità tecnico-economica per i lavori di sistemazione all’area di atterraggio elicotteri, con la realizzazione di un edificio per attività di soccorso. «Quest’area è in situazione di degrado e necessita di modifiche e adeguamenti alle nuove normative - ha spiegato il sindaco Jean Antoine Maquignaz -. Nella primavera 2022 sarà effettuata la sistemazione del terreno, per ampliare l’area di atterraggio allo spazio necessario per due elicotteri. Si procederà poi con la progettazione del nuovo hangar». 

Sono state assunte determinazioni in merito alla realizzazione di una struttura da adibire a sala polifunzionale. Il sindaco ha ricordato che, a Breuil-Cervinia, vi è la necessità di uno spazio che possa essere cinema, sala conferenza, sala eventi. È stato chiesto alla Regione autonoma Valle d’Aosta di sostenere la realizzazione di questa infrastruttura (come anche quella di nuovi parcheggi). Vi è stato un incontro con la Giunta ed è stato comunicato al Comune che vi è la disponibilità alla concessione di contributi ma non è stato indicato il loro ammontare, da definire in sede di accordo di programma. Il Comune ha commissionato una bozza di progetto, con collocazione nell’area adiacente al parcheggio Château. Si prevede una struttura di poco inferiore ai mille metri quadrati di superficie. Si vorrebbe poter partire con i lavori del fabbricato nel corso della primavera 2022. «Credo non ci siamo possibilità alternative di localizzazione - ha precisato Maquignaz - perché sarebbe opportuno che fosse adiacente al centro e a un’ampia area di sosta». 

È stato modificato il Regolamento comunale per la gestione il controllo degli accessi alle zone a traffico limitato. L’assessore Alessio Cappelletti ha spiegato che era previsto l’accesso solamente ai mezzi di peso inferiore alle 5 tonnellate e ciò comporta problemi per la mobilità degli autocarri al servizio delle attività. Il carico ridotto è dunque mantenuto solamente nelle zone che presentano problematiche strutturali. 

Approvata una proposta di donazione di 2mila euro da parte di Cva SpA per la realizzazione della Balconata del Cervino mountain bike.

Sono stati nominati i componenti supplenti della Commissione comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari. Si tratta di Chantal Vuillermoz ed Elisa Cicco. Le interessate si sono astenute in sede di voto.

I lavori si sono conclusi con le comunicazioni del sindaco, degli assessori e dei consiglieri comunali. 

Maquignaz ha segnalato che le presenze turistiche, durante il mese di agosto, sono state significative. Nel corso delle giornata di punta vi è stato un carico di autovetture parcheggiate, che ha portato alcune difficoltà nelle aree lontane dal centro di Cervinia e Valtournenche. A fronte di queste criticità, urge la definizione di un piano che soddisfi pienamente le esigenze di sosta. 

Ha poi annunciato che, con il presidente della Cervino SpA e il Consorzio Cervino Tourism Management, ha firmato una lettera indirizzata alla Regione autonoma Valle d’Aosta per capire a che punto siano i protocolli di sicurezza anti Covid da applicarsi durante la stagione prossima stagione sciistica invernale. «Al più tardi entro novembre devono essere predisposti i protocolli necessari e chiediamo ci siano date indicazioni chiare già entro la fine di settembre. I territori di montagna non si possono permettere il ripetersi di quanto accaduto nella passata stagione. Questi documenti dovrebbero essere dunque la priorità nell’attuale azione amministrativa», ha concluso.

acquedotto

Acquedotto numero verde

rifiuti

Numero Verde Rifiuti

illuminazione

Sei qui: Home Informazioni Comunicati Stampa Valtournenche sollecita alla Regione e allo Stato 
i protocolli per la stagione sciistica invernale