Comunicati Stampa

I lavori del Consiglio comunale di Valtournenche, martedì 26 febbraio, in assenza del sindaco (per un lutto familiare) sono stati condotti dal vicesindaco Nicole Maquignaz.

Si sono aperti ricordando che ricorreva il 71° anniversario dello Statuto speciale della Valle d’Aosta.
In seguito sono stati approvati i verbali della seduta precedente e la convenzione con l’Unité des Communes valdôtaines du Mont-Cervin per l’esercizio associato di funzioni comunali nel 2019. In riferimento a quest’ultima, l’approvazione è stata con riserva perché p stato specificato che non vi è piena soddisfazione rispetto ai servizi di raccolta rifiuti e che sarà richiesto di intervenire rispetto a economicità, efficienza ed efficacia. Approvate le tariffe dell’acquedotto, dopo che l’Amministrazione ha verificato attentamente i consumi effettivi e l’applicazione di tariffe congrue ai cittadini. È stato detto che potrebbe essere utile, per migliorare i rapporti fra i cittadini-contribuenti e l’Unité, la creazione di un apposito sportello o di un call center.
Si è quindi passati all’approvazione (votazione unanime) di una serie di documenti funzionali al Bilancio di previsione 2019/21. Invariate rispetto al 2018 le indennità degli amministratori.
Il Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari prevede la dismissione di due proprietà non strategiche e funzionali all’attività dell’ente: un Pud in prossimità della zona camper a Breuil-Cervinia e la zona Nivæ Candidior. Le stime fatte 2009 e 2013 indicavano un valore complessivo 4.500.000 € ma i tecnici hanno suggerito cautelativamente di ridurlo del 20% e di portarlo a 3.600.000 €. Le risorse derivanti dalle vendite potrebbero essere destinate alla realizzazione di una serie di opere pubbliche, fra le quali il potenziamento dei collegamenti in fibra ottica, la progettazione e realizzazione di strade, la realizzazioni di manutenzione, l’acquisto di automezzi, interventi a beneficio della sicurezza e della coibentazione del Municipio. 360mila euro sarebbero infine utilizzati per il rimborso anticipato di prestiti contratti.
L’assessore Rino Pascarella ha invece illustrato le ipotesi di rivalorizzazione della Casa dello sport:, anche mediante la concessione uso a terzi. Dovrà avere la finalità di foyer estivo per il golf e invernale per lo sci di fondo.
L'assessore alle finanze Elisa Cicco hanno illustrato il Bilancio 2019/21, che pareggia sulla cifra di 17.137.267,90 euro. Le spese di investimento che sono previste (e che non dipendono dalla vendita degli immobili) riguardano principalmente interventi di manutenzione sugli edifici e le infrastrutture comunali. I proventi dell’imposta di soggiorno saranno destinati a valorizzazioni turistiche.
Il revisore dei conti ha illustrato via Skype le motivazioni del proprio parere favorevole.
I consiglieri hanno quindi approvato la nuova versione della convenzione per l’affidamento del servizio di Tesoreria.
Approvata anche la modifica della cartografia delle zone umide e laghi. Si tratta di un lavoro che i tecnici hanno cominciato 2009 e che prevede che i laghi artificiali non abbiano più la fascia di rispetto. Votazione unanime
Approvato il Regolamento edilizio comunale, redatto in conformità al Regolamento edilizio-tipo predisposto dalla Regione autonoma Valle d’Aosta. Approvato il Piano regolatore. Per accelerare i tempi della frazione del regolamento edilizio hanno adottato quello predisposto dalla Regione in attesa di averne uno ad hoc.
L’adozione della prima variante non sostanziale al Piano regolatore è stata rinviata alla prossima seduta consiliare.
In chiusura, le comunicazioni. L’assessore Cicco ha ricordato gli appuntamenti del Carnevale. L’assessore Alessio Cappelletti ha annunciato l'introduzione del sistema EasyPark per il pagamento delle soste in zona blu. L’assessore Pascarella ha segnalato il posizionamento di un defibrillatore sotto i portici e ha specificato che altri due ne saranno acquistati per Breuil-Cervinia, aggiungendo che saranno organizzati corsi per  insegnare l’uso dell’apparecchiatura alla popolazione.
Il vicesindaco ha relazionato in merito al fatto che la società delle funivie di Zermatt ha ufficializzato la realizzazione del collegamento tra Plateau Rosa e il Piccolo Cervino. “È un progetto ambizioso, che cambierà il nostro turismo – ha detto – turismo per il quale molti hanno iniziato a lavorare, in ragione dei cambiamenti climatici che condizioneranno senz’altro il nostro futuro prossimo”. Anche il Comune di Valtournenche vuole operare in questa direzione. Maquignaz ha poi aggiunto di aver incontrato i vertici della Cervino SpA in merito al collegamento con Monterosa Ski, operazione sulla quale si auspica che siano compiuti in breve tempo i dovuti approfondimenti (ambientali, costi effettivi, benefici). l’Amministrazione comunale di Valtournenche ha voluto presentare, nel corso dell’incontro, alcune priorità che si ritengono basilari per lo sviluppo turistico della nostra località, e prioritarie rispetto al collegamento con Monterosa Ski. Tali urgenze improrogabili sono: 
1. sostituzione dello skilift Gran Sommetta che collega Valtournenche al Breuil;
2. realizzazione del parcheggio “Château”; 
3. realizzazione di un nuovo impianto di collegamento tra il Breuil e Plateau Rosa (la cui progettazione è peraltro già stata presa in considerazione dalla società Cervino).
Ha concluso esprimendo preoccupazione circa una possibile fusione tra le società degli impianti Cervino SpA e MonterosaSki SpA poiché quest’ultima necessita di importanti interventi per il raggiungimento dell’equilibrio economico‐ finanziario e, in caso di fusione tra le due aziende, la liquidità e il patrimonio immobiliare della Cervino SpA potrebbero correre il rischio di non essere più destinati allo sviluppo del “Cervino Ski Paradise” ma al mantenimento di un unico sterminato e complesso domaine skiable.