Comunicati Stampa

Il Consiglio comunale di Valtournenche si è riunito mercoledì 31 luglio e, dopo aver approvato i verbali della seduta precedente, ha effettuato il riconoscimento di alcuni debiti fuori Bilancio.

L’assessore al Bilancio, Elisa Cicco, ha spiegato che si riferiscono:

  • alla quota di pagamento del canone 2017 (16.617,12 euro) dovuta all’Unité des Communes valdôtaines du Mont-Rose per due postazioni di ripetitori Tv ora ceduti alla Regione autonoma VdA;
  • alla fornitura del calore tramite allacciamento alla rete di teleriscaldamento della Énergie de la Vallée a beneficio del terminal bus (2.108,02 euro);
  • all’integrazione dell’impegno economico per lo sgombero neve su maggiori tratti di strada 2017/18 (9160,17 euro), effettuato dall’appaltatore.

È emersa un’ulteriore problematica contabile che riguarda la Conca di Cheneil: per la valorizzazione e il recupero di questo territorio erano stati creati macro impegni di spesa (quasi 3,3 milioni di euro). A seguito dell’entrata in vigore della contabilità armonizzata, nel 2016, è stato effettuato il riaccertamento dei residui e sono stati così rimossi gli impegni generici. In questo modo è emerso che alcuni impegni di spesa per la retribuzione di professionisti non erano stati adottati per un totale di 109.732,06. Queste prestazioni, funzionali alla realizzazione dell’ascensore inclinato, saranno ora pagate.

È stato quindi discusso e approvato il rilascio di autorizzazione per l’occupazione permanente del sottosuolo della strada comunale pedonale in frazione Valmartin, per la realizzazione di un collegamento interrato in cemento armato tra due edifici privati.

È stata approvata la bozza di integrazione della convenzione relativa alla strada vicinale del villaggio Avuil a Breuil-Cervinia. Quando è stato ricostruito il villaggio era stato tutelato e garantito il passaggio pubblico ma mancava un collegamento evidente alla strada comunale, che ora è sanato.

Approvata anche la bozza di convenzione da stipularsi al fine della frazionabilità della residenza turistico-alberghiera Chalet La Cresta, in località Giomein. Una parte dei cinque alloggi potrà essere frazionata, rispettando una serie di vincoli: in particolare ci dovrà essere una società di gestione e gli appartamenti dovranno essere affittati per almeno un mese l’anno e utilizzati dai neo proprietari per il restante mese. «Non si tratta di una speculazione edilizia - ha precisato il sindaco - poiché i vincoli sono ventennali e l’obbligo di mantenere gli appartamenti come “letti caldi” è stringente».

È stata conferita la cittadinanza onoraria alla signora Rita Ajmone Cat. La richiesta è stata formulata dalle Guide del Cervino allo scopo di esprimere un ringraziamento al conte Monzino per le grandi imprese alpinistiche realizzate in tutto il mondo, promuovendo contestualmente il Cervino. La cittadinanza sarà consegnata il 14 agosto, nel corso della Veillà des Guides.

I lavori si sono conclusi con le comunicazioni di sindaco, assessori e consiglieri comunali.

Il vicensindaco e assessore al Turismo Nicole Maquignaz ha relazionato sui risultati della prima edizione della Settimana del Cervino. Ha ringraziato tutti coloro che hanno collaborato a questo successo e ha annunciato che l’appuntamento si ripeterà nel 2020 dal 13 al 19 luglio.

acquedotto

Acquedotto numero verde

rifiuti

Numero Verde Rifiuti

illuminazione

Sei qui: Home Informazioni Comunicati Stampa Valtournenche: cittadinanza onoraria per Rita Ajmone Cat