Comunicati Stampa

Torna, con gli appuntamenti del 12 e 13 agosto 2020, l’iniziativa Sentieri d’Autore ai piedi del Cervino, ideata dal comune e dalla biblioteca di Valtournenche insieme all’Officina culturale Alpes e con la collaborazione del Consorzio Cervino Turismo.

Il tema dell’edizione estiva 2020 è Radici per il futuro: prenderà in considerazione le origini dei valori della cultura dei paesaggi della Valtournenche e dello spirito dell’identità del luogo, per sollecitare una virtuosa ripartenza, che attinga forza e consapevolezza da quanto ha in origine trasformato e alimentato questo luogo.

Il calendario di questa edizione prevede:

12 agosto 2020, ore 17.30, Piazzetta delle Guide di Valtournenche

Incontro di Luca Rota con don Paolo Papone e la partecipazione di Roberto Mantovani
I nomi dei luoghi raccontano la loro storia

Valtournenche, Cervino, Matterhorn, Zermatt, Breuil: dall'origine dei nomi un'occasione per riflettere sulla storia dei luoghi della Valtournenche e delle genti che l'hanno abitata nel tempo fino a oggi.
Infatti, i nomi dei luoghi, rivelano legami, storie, narrazioni, ambizioni sempre interessanti, e spesso sorprendenti, che diventano vere e proprie memorie radicate nel territorio fruibili anche nel futuro.

13 agosto, ore 9, Cammino con l’autore Roberto Mantovani e la partecipazione di Luca Rota
La nascita dell'alpinismo e la conquista del Cervino sulle tracce di Carrel

Una giornata immersi nel paesaggio ai piedi del Cervino, dedicata al racconto e agli approfondimenti di quell’epica vicenda che fu la corsa alla conquista del Cervino, radice della nascita dell’alpinismo moderno.
La narrazione avrà come protagonisti personaggi importanti quali Jean-Antoine Carrel ed Edward Whymper. Consegnerà il racconto di due uomini fuori dal tempo, quasi due eroi, che restarono legati da un rapporto di amicizia.
Un racconto che si snoderà in avvicinamento ai piedi dell’altro grande protagonista di questa storia, il Cervino.

Roberto Mantovani

Giornalista professionista e storico dell’alpinismo europeo ed extraeuropeo. Ha cominciato a occuparsi di montagna giovanissimo; prima come escursionista, alpinista e sciatore e successivamente studioso, senza abbandonare mai l’attività sul terreno. Ha diretto la Rivista della Montagna. Collabora con il Museo nazionale della montagna. Oltre ad aver maturato una lunga esperienza nel settore editoriale, ha pubblicato più di 25 libri per vari editori. Negli anni ’80 e ’90 ha curato l’intera sezione alpinistica di tre successive edizioni della grande enciclopedia La Montagna della De Agostini. Si è occupato inoltre di multivision, cinema, allestimenti mostre, spettacoli teatrali, talk show, festival cinematografici legati alla montagna. Per sette anni è stato collaboratore fisso della trasmissione TGR Montagne di Rai2.

Luca Rota

Scrittore, studioso e curatore di mostre fotografiche, concorsi e raccolte letterarie, eventi e rassegne artistiche, programmi radiofonici; collabora con magazine e periodici; fa parte del team cartografico di Ingenia Cartoguide per le cui mappe cura la parte culturale.
Ha pubblicato undici libri di poesia, narrativa e saggistica, nei quali esplora in diverse forme della relazione tra geografie fisiche, umane e sociali, raccontandole attraverso uno sguardo sempre letterario. L’ultimo edito, pubblicato a febbraio 2020 per i Cahier di Viaggio di Historica, è Tellin’ Tallinn. Storia di un colpo di fulmine urbano.

acquedotto

Acquedotto numero verde

rifiuti

Numero Verde Rifiuti

illuminazione

Sei qui: Home Informazioni Comunicati Stampa Sentieri d’Autore a Valtournenche • Estate 2020